Celeste & Celestino – Capitolo 6: Baaaarti

Come sempre, Celeste aveva pensato di risolvere la questione del dolce a modo suo. Mentre Gisella si affannava a consegnare costumi a tutta la città, lei faceva visita a una vecchia amica… «Emily!» esclamò in tono teatrale entrando dai battenti di legno nella cucina della taverna. Tutte le varie cuoche e cameriere del locale si … Continue reading Celeste & Celestino – Capitolo 6: Baaaarti

Un hacker color corallo: 2a puntata

I capelli le erano rimasti completamente in aria. Doveva uscire entro trenta secondi ed era già in ritardo. Non era riuscita ad asciugare i capelli come si deve. Ma poi come si deve asciugare una matassa di lana? Optò per un ultimo tentativo di dar loro un aspetto dignitoso, ma rinunciò quando il pettine le … Continue reading Un hacker color corallo: 2a puntata

Celeste & Celestino – Capitolo 5: Sale e zucchero

«Non ci credo.» Silenzio. «Insomma, che significa ‘non so cucinare’?» Celeste sospirò. «L’arte della cucina, sai, assemblare ingredienti per ottenere un intruglio commestibile. Non lo so fare.» Gisella si portò le mani tra i capelli. «E ora? Chi prepara un dolce per la festa? Ci rimangono solo dieci ore e bisogna che la pasta si … Continue reading Celeste & Celestino – Capitolo 5: Sale e zucchero

Un hacker color corallo: 1a puntata

Il cellulare cercava disperatamente di attirare la sua attenzione gridando il ritornello di Hotel California con le voci degli Eagles prese in prestito per massacrarle i timpani e vibrando come impazzito, agitando pericolosamente il succo di more che aveva svegliato di soprassalto dal suo riposo nel bicchiere di vetro lì accanto. Laetishia si sporse verso … Continue reading Un hacker color corallo: 1a puntata

Vorrei che fossi (ancora) tu

Quiproquo. La descrizione migliore possibile per questi libri (Vorrei che fossi tu e Vorrei che fossi ancora tu) è racchiusa in quest'unica parola. Quiproquo, nome m. : prendere qualcosa al posto di qualcos'altro o prendere qualcuno per qualcun altro. Sarebbe dovuto essere un romanzo rosa (con sequel). La grande difficoltà nei romanzi rosa è mantenere una … Continue reading Vorrei che fossi (ancora) tu

Celeste & Clestino – Capitolo 4: Stoffe

Natalia quella mattina uscì di casa con un cesto di vimini senza sospettare nulla. Si avviò come suo solito a passo svelto, senza sospettare nulla. E senza sospettare nulla, girò l'angolo e sparì dalla via. Celeste uscì da dietro il cespuglio del giardino dove si era nascosta, Gisella sbucò da dietro un ciliegio che la … Continue reading Celeste & Clestino – Capitolo 4: Stoffe

Celeste & Celestino – Capitolo 3: idee assurde

Era stata un’idea stupida. Da dietro il cannocchiale, Celeste scosse la testa. Come se starsene nascosti nella torre di un campanile fosse un’idea tanto migliore… Si rendeva conto di essere infantile, ma ciò non toglieva nulla alla sua curiosità. Era stata una fortuna scoprire il vecchio arnese in casa: le permetteva di passeggiare per la … Continue reading Celeste & Celestino – Capitolo 3: idee assurde

Celeste & Celestino – Capitolo 2: Rosso e verde

Celeste, giovane appassionata d’arte nell’Italia del barocco, riesce a entrare a servizio del grande maestro Oreste come apprendista; e quando questi viene chiamato a Roma per un lavoro di ristrutturazione barocca della vecchia basilica di San Clemente, Celeste deve vestirsi da uomo per continuare ad aiutarlo nel nuovo progetto senza suscitare scandali. È così che … Continue reading Celeste & Celestino – Capitolo 2: Rosso e verde

L’importanza di chiamarti amore

Un romanzo... D'amore. Quello che chiameremmo amore fine a se stesso. Niente epiche battaglie, considerazioni profonde o avventure mozzafiato. Il libro, fin dal titolo, parla da sé, perciò non sprecheremo fiato a rovinare la storia spendendo inutili parole sulla trama, indegne di riferirsi a un sentimento tanto nobile. Che poi si sa, in amore a … Continue reading L’importanza di chiamarti amore